Benvenuto nel sito della Parrocchia!

Padre Maccalli libero: “Non ho altra offerta che l’offerta della mia vita”

In preparazione alla Giornata missionaria proponiamo la lettura di questa intervista a padre Maccalli,che è appena stato liberato dopo un lungo periodo di sequestro. E’ proprio bella!

Padre Pierluigi Maccalli, 59 anni, missionario della Società delle Missioni Africane (SMA), originario di Madignano, in provincia di Crema (Italia), era stato rapito in Niger al confine con il Burkina Faso, nella notte tra il 17 e il 18 settembre del 2018, da miliziani jihadisti, è stato rilasciato l'8 ottobre scorso ed è giunto in Italia. "La sua liberazione - notano i suoi confratelli - è stato uno dei segni più vivi che il Signore ha mandato in questo tempo di sofferenza e in questo Mese Missionario". Raggiunto dall’Agenzia Fides, padre Maccalli ha risposto ad alcune domande.

- Con quale spirito ha vissuto questo tempo di prigionia e cosa significherà per la sua vita di missionario? Resistere per esistere. E' la parola che mi ha accompagnato e spronato ad andare avanti giorno dopo giorno. Mi hanno portato via in pigiama e ciabatte; non avevo nulla ed ero visto come un nulla da questi zeloti mussulmani jihadisti che mi consideravano un “kafir” impuro e condannato all’inferno. L’unico mio sostegno è stata la preghiera semplice del mattino e della sera, che ho imparato in famiglia dalla mamma, e il rosario della nonna come preghiera contemplativa. Il deserto è stato tempo di grande silenzio, di purificazione, di ritorno alle origini e all’essenziale. Un’opportunità per rivedere il film della mia vita che ormai entra nella terza età. Tante le domande che mi son posto e ho gridato come sfogo e lamento verso Dio: dove sei? perché mi hai abbandonato? Fino a quando Signore? Sapevo e so che Lui c’è! Ma so che Dio lo si vede di spalle, ora che sono libero, tornato a casa, sto cominciando a capire. Ho testimonianza di quanto la gente ha pregato, fatto marce e veglie per chiedere la mia liberazione… ne sono sorpreso e stupito. Ciò che significherà per la mia vita da missionario questa vicenda, ora non lo so. Ho bisogno di tempo.

- Il rapporto con Gesù è cresciuto pur non avendo l'Eucaristia, il conforto della Parola e dei confratelli? Ogni giorno, e in specie ogni domenica, dicevo le parole consacratorie “questo è il mio corpo offerto”, pane spezzato per il mondo e l’Africa. Nella preghiera mattutina pregavo un inno francese… e terminavo aggiungendo: non ho altra offerta che l’offerta della mia vita”. Ho chiesto una Bibbia, ma non me l’hanno concessa. Ogni domenica mi davo un brano evangelico da meditare, specie in occasione dei tempi forti di Avvento-Natale e Quaresima-Pasqua. ascoltare almeno le notizie dal mondo (Radio France International e BBC), ho potuto ascoltare ogni sabato il commento al Vangelo della domenica da Radio Vaticana. Una volta anche la messa in diretta… era proprio la messa di Pentecoste 2020. Quel mattino, dopo aver ascoltato le notizie di RFI, cambiando di frequenza, con mia grande sorpresa ascolto in italiano papa Francesco, avvicino l’orecchio e sintonizzo meglio la radio e mi ritrovo all’inizio della messa di Pentecoste in comunione con il Papa, la Chiesa e il mondo. Mi dico: “oggi sono nella Basilica di san Pietro a Roma e al tempo stesso in missione in Africa. Ascolto con un po’ di commozione le letture e il Vangelo. L’omelia di Papa Francesco è una boccata di ossigeno. Dopo 2 anni di siccità spirituale e assenza di Parola di Dio, mi sento rinascere e accolgo questo dono come soffio dello Spirito Santo che ha voluto sospingere le onde radio fino in questo Sahara. Il Vangelo e le parole del Papa le ho gustate come mai prima, avevano un sapore ed un gusto speciale in quel contesto.

- Quanto è cambiato il rapporto con la morte e che rapporto pensa di avere d'ora in poi con la missione? Nel primo video che mi hanno fatto fare il 28 ottobre 2018, dicevano che il governo italiano voleva una prova che ero vivo, mi hanno detto di rivolgermi liberamente al governo, al Papa e alla famiglia. Ho cominciato con la famiglia per dire loro “siate forti, pregate per me, sono pronto a tutto”, e a Papa Francesco: “ricordati di pregare per me”. Una sola volta ho ricevuto espressamente una minaccia anzi una promessa, da parte di un mujahedin, di piantarmi una pallottola in fronte alla prima occasione. Si era alterato e irritato per un altro episodio che non sto a raccontare. Ai suoi occhi ero uno sporco 'kafir' e per giunta predicatore di una fede eretica e condannata dal Corano, che si permetteva, a suo dire, di discreditare il Santo Libro. Quel giorno ho visto la spada di Damocle pendere minacciosa sulla mia testa. Ma più i giorni ed i mesi passavano, meno temevo una conclusione tragica, eravamo merce preziosa per loro e per questo ci hanno sempre trattato complessivamente bene. Mi sono sempre sentito missionario anche coi piedi incatenati, direi ‘missionario dal profondo del cuore’. Spesso camminavo sulle piste di Bomoanga-Niger (la missione da cui sono stato strappato). Il mio corpo era prigioniero delle dune di sabbia, ma il mio spirito andava per i villaggi che nominavo nella mia preghiera e ripetevo anche i nomi dei miei collaboratori e di tante persone e giovani che porto nel cuore, specialmente i bambini malnutriti e ammalati di cui mi sono occupato, e tanti tanti volti che sono presenza viva nel mio cuore ferito. Mi sono reso conto che la missione non è solo 'fare', ma silenzio e fondamentalmente è opera del Signore. Il tanto attivismo che caratterizzava le mie giornate ora non era altro che ricordo e preghiera. Ma la missione continua ed è sempre in buone mani, la mani di Dio appunto.

- Qual è stato il rapporto e quali sono i suoi sentimenti oggi verso i rapitori e carcerieri? Mi hanno sempre rispettato in generale. La mia lunga barba bianca doveva far presa sui giovanetti imberbi che mi custodivano, mi chiamavano in arabo “shebani” (vecchio). Provo tuttora molta tristezza verso questi giovani indottrinati da video di propaganda che ascoltavano tutto il giorno. Non sanno quello che fanno! Non porto rancore verso i miei rapitori e carcerieri, ho pregato per loro e continuo a farlo.

- Quali sono i suoi desideri e le intenzioni per il futuro? Questi due anni sono stati scuola di presente. Desideravo che finisse presto, ad ogni tramonto dicevo “speriamo domani”. Poi al sorgere del sole riprendevo il mio rosario e continuavo a ritmare la mia giornata con i soliti gesti quotidiani, giorno dopo giorno. Il futuro appartiene a Dio, ora mi gusto il ritorno a casa, questo è il mio presente. Il futuro prossimo è incontrare i confratelli di Genova e Padova che non ho ancora abbracciato fisicamente e poi i monasteri di clausura che hanno pregato instancabilmente per me, e far visita ai tanti amici in Italia e non solo. Il futuro sarà come Dio vorrà.

-------------------------

Disposizioni per la partecipazione alla vita della Chiesa in tempo di COVID-19 

  • La chiesa rimane aperta ogni giorno per la preghiera personale (orari: dalle 8 alle 12 e dalle 17 alle 18.30).
  • Tutte le Messe festive e feriali riprendono ad essere celebrate normalmente.
  • Anche i Battesimi e i Matrimoni si possono celebrare. Vedere le nuove date disponibili alla sezione "Sacramenti".
  • Le Messe festive vengono celebrate in chiesa ai soliti orari (ore 9 -11 -18) fino alla capienza massima certificata per la nostra chiesa (176 posti).
  • E' obbligatorio venire in chiesa con la mascherina che copra naso e bocca, mantenendo la distanza di sicurezza di almeno un metro, mentre è vietato l'ingresso per chi presenta sintomi influenzali respiratori e con temperatura corporea uguale o superiore a 37,5°C. Le acquasantiere rimangono vuote. Si possono ritirare i foglietti della Messa e ciascuno al termine li porterà a casa. E' omesso lo scambio della pace. All'ingresso ci si deve igienizzare le mani.
  • La celebrazione dei Funerali  avviene nella chiesa di Cassina Nuova, tutti con mascherina. Non è consentito il corteo dalla chiesa al cimitero.
  • La ripresa del catechismo avverrà a metà ottobre.
  • Il Bar dell'oratorio riapre con orario ridotto (ore 16-18), da martedì a domenica, fino a nuove disposizioni.
  • Gli spazi esterni dell'oratorio rimangono chiusi fino a nuova comunicazione.
  • Gli uffici della Casa della Comunità rimangono chiusi fino a nuova comunicazione.
  • Il Centro di ascolto Caritas è aperto solo su appuntamento. Occorre rivolgersi al diacono Renato o a suor Argentina (vedere nella pagina "Contatti" i loro numeri di telefono). 

Un caro saluto a tutti voi

don Claudio, don Vittorio, Renato, Argentina e Manuela, Maurizio

---------------------------------------------------------- 

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DELLA COMUNITA' PASTORALE!

clicca su   https://www.youtube.com/channel/UC2-Ci-lKvLzL-qpfNeIUbXg

per essere aggiornati con video sulla vita della nostra Comunità pastorale.

-------------------------------------------------------------------------

OGNI SABATO POMERIGGIO dalle ore 16.30 in Chiesa

sono sempre disponibili uno o due preti per celebrare il Sacramento della Riconciliazione.

Invitiamo adulti e ragazzi a usare di questa buona occasione in modo da poter godere di un tempo di silenzio, di preghiera  e di preparazione alla celebrazione della Confessione.

 ------------------------------------------------------------------------

SANTE CRESIME NELLA NOSTRA COMUNITA' PASTORALE

SABATO 24 OTTOBRE ALLE ORE 10:30 NELLA CHIESA DI CASCINA DEL SOLE (terzo gruppo)

SABATO 24 OTTOBRE ALLE ORE 17:00 NELLA CHIESA DI CASSINA NUOVA (secondo gruppo).

Appuntamenti dal 18 al 25 ottobre 2020

 

APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA 

* E’ disponibile in chiesa, in oratorio e sul sito internet della parrocchia una lettera ai genitori che spiega come ci muoviamo per l’anno di catechesi che comincia, insieme al modulo di iscrizione e il patto di responsabilità che va firmato per il COVID-19.
* La seconda celebrazione della S. Cresima a Cassina Nuova avviene Sabato 24 ottobre alle ore 17.00 (turno II).
L’Arcivescovo in questo anno particolare a causa del COVID-19 ha dato facoltà ai parroci di amministrare il Sacramento ai ragazzi della propria parrocchia. Ricordiamo che sabato è sospesa la Messa prefestiva delle ore 18.00

* Venerdì 23 ottobre alle ore 21.00 in chiesa invitiamo alla preghiera per le missioni in preparazione alla Giornata Missionaria. 

----------------------------------------

18 OTTOBRE: VENDITA MELE PRO-MISSIONI

Il Gruppo SOS Missionario, in preparazione alla Giornata Missionaria Mondiale, organizza Domenica prossima 18 ottobre LA VENDITA DI MELE  pro-Missioni!
Saranno disponibili sacchetti da 3 Kg di mele “golden” al costo di € 5,00.
Il ricavato sarà destinato all’opera dei nostri amici missionari.
Nelle giornate di Sabato 24 e Domenica 25 ottobre si terrà il tradizionale Mercatino Missionario.
Domenica 25 ottobre è Giornata Missionaria. Nella giornata sarà possibile acquistare il libro di p. Carraro del PIME il cui ricavato sarà destinato alla costruzione di una scuola in Cambogia.

Domenica 15 novembre ci sarà la vendita del riso per le Missioni.

PROSSIMI APPUNTAMENTI e AVVISI

Per le famiglie che si preparano alla SANTA CRESIMA

CONFESSIONI

- cresimandi: VENERDI 23 ottobre alle ore 17.00 (turno del 24/10)

- genitori: VENERDI 9 ottobre dalle ore 18.30 alle ore 21.00 in chiesa 

CELEBRAZIONE della SANTA CRESIMA

- Sabato 24 ottobre alle ore 17.00 (turno II)

 ----------------------------------

L’ORATORIO RIAPRE ALLA LIBERA FREQUENTAZIONE
CON PRECISE INDICAZIONI E PROTOCOLLI DA RISPETTARE

Da martedì 6 ottobre nel pomeriggio dalle 15.30 alle 18.00 riapre in via sperimentale l’oratorio.
Si entra solamente se è stato compilato il modulo del ”patto di responsabilità” (per i minorenni) e il foglio dell’autodichiarazione (per i maggiorenni).
I moduli sono disponibili in segreteria, sul sito internet della parrocchia e sulla pagina Facebook dell’oratorio. Mostrando una foto del modulo direttamente dal telefono sarà permesso di entrare in oratorio dichiarando di essere in regola. Il foglio ha la durata di un anno. Ogni volta che si accede in oratorio bisogna lasciare il proprio nome e l’orario di ingresso. Obbligatorio l’uso della mascherina sia all’interno che all’esterno dell’oratorio. 
RIPRESA DEL CATECHISMO
Quarta elementare
Domenica 18 ottobre: Ripresa insieme alle famiglie
• Ore 16.00 in oratorio: gioco dei ragazzi (seguendo le norme di sicurezza) e chiacchierata con i genitori
• ore 17.00 ripresa insieme genitori e bambini
• ore 18.00 S. Messa in chiesa  - conclusione
Mercoledì 21 e 28 ottobre ore 17.00: incontro per i ragazzi in oratorio
Terza elementare
Domenica 25 ottobre: Ripresa insieme alle famiglie
• Ore 16.00 in oratorio: gioco dei ragazzi (seguendo le norme di sicurezza) e chiacchierata con i genitori
• ore 17.00 ripresa insieme genitori e bambini
• ore 18.00 S. Messa in chiesa - conclusione
Martedì 20 e 27 ottobre ore 17.00: incontro per i ragazzi in oratorio.

------------------------------------------------------

RIPRENDE IL CORSO DI INGLESE IN ORATORIO DAL 7 OTTOBRE

Dopo la pausa forzata di questa primavera, il Centro Culturale Cattolico “Contardo Ferrini”  propone di nuovo un corso base di lingua Inglese che si terrà (in sicurezza e in ottemperanza alle vigenti disposizioni sanitarie) tutti mercoledì pomeriggio dalle ore 15.00 alle ore 16.00 presso i locali del Minibar dell’Oratorio  a partire dal 7 Ottobre  e fino al 10 Febbraio 2021. Quota di partecipazione € 30. Da versare alla prima lezione.  Per le iscrizioni è  necessario ritirare e compilare il modulo che troverete in Chiesa Parrocchiale allegato al foglio settimanale  e imbucarlo   nella cassetta postale della Casa della Comunità.  

------------------------------------------------------------------ 

“… da quanto tempo non metti nulla nella cesta della carità… ?”
APPELLO DELLA CARITAS

In questo periodo difficile per molte famiglie sono aumentate le richieste alla Caritas di borse della spesa oppure di buoni spesa. Invitiamo chi volesse fare una donazione alla nostra Caritas per provvedere e venire incontro alle numerose esigenze a effettuare un bonifico bancario (trovate l'IBAN alla voce "contatti") scrivendo come causale "CARITAS". I fondi raccolti serviranno a questo.

La nostra Caritas ha un gran bisogno di: ACET e SALE.

Quanto viene donato lo si può mettere nella cesta della carità ai piedi dell’altare. Grazie!!

---------------------------------------------------

VESTITI USATI E SCARPE USATE: COSA SI PUO’ FARE?

La Caritas cittadina di Bollate informa che viene riaperto il servizio “GUARDAROBA-EMPORIO” in piazza della chiesa di Bollate centro:
- Per la consegna degli indumenti in BUONO STATO, il servizio è aperto al GIOVEDI’ dalle ore 10.00 alle ore 12.00;
- Per chi ha bisogno di vestiario si può telefonare al numero 02.33300950 per fissare un appuntamento.
- Si possono sempre utilizzare i cassonetti della Caritas in piazza della chiesa per la raccolta di tutto il vestiario e le scarpe. Ci teniamo a precisare che la Caritas garantisce la trasparenza delle persone e delle ditte che operano nel trattamento degli abiti usati.

-------------------------------------------

Riapre il Centro “Contardo Ferrini” nella Casa della Comunità
Lunedì 21 settembre, dopo la pausa a causa della pandemia e del periodo estivo, riprende seppure a ritmo ridotto, l’attività del Centro “Contardo Ferrini”.
- Sarà aperto nei seguenti giorni: LUNEDI’- MARTEDI’- GIOVEDI’ - VENERDI’ con il seguente orario: DALLE ORE 16 ALLE ORE 17.
E’ obbligatoria la mascherina e l’igienizzazione delle mani all’ingresso.

Il Centro di Ascolto Caritas è aperto solo per appuntamento:
occorre telefonare a suor Argentina (cell. 320.2777007) per concordare giorno e ora.

CHIESA SAN BERNARDO

ORARIO SANTE MESSE

SABATO

ore 18.00 - Cassina Nuova di Bollate 

DOMENICA

ore   9.00 - Cassina Nuova di Bollate 

ore 11.00 - Cassina Nuova di Bollate

ore 18.00 - Cassina Nuova di Bollate

FERIALI

ore 18.00 - Cassina Nuova di Bollate

 

ORARIO CONFESSIONI

Tutti i giorni dopo le Messe e al Sabato dalle ore 16.30 alle ore 17.50

CHIESA SANT'ANTONIO

ORARIO SANTE MESSE

SABATO

ore 18.00 - Cascina del Sole

DOMENICA

ore   8.00 - Cascina del Sole

ore 10.00 - Cascina del Sole

ore 18.00 - Cascina del Sole (nelle domeniche di agosto è sospesa)

FERIALI

ore 8.30 - Cascina del Sole

 

ORARIO CONFESSIONI

Tutti i giorni dopo le Messe e al Sabato dalle ore 16.00 alle ore 18.00